Premio "Fair Play" - Associazione Nazionale Polizia di Stato

Vai ai contenuti

Menu principale:

Premio fair play, riconoscimento internazionale all’Anps di Monreale

L’emozione traspariva ed era evidente nei rappresentanti dell’associazione nazionale Polizia di Stato di Monreale che hanno ricevuto, a Villa Lampedusa di Palermo, il premio “fair play” dell’organizzazione Panathlon International, club di Palermo presieduta da Gabriele Guccione.
A ricevere il premio, il presidente dell’Anps di Monreale, con il segretario Francesca Mannino, accompagnati dal vice sovrintendente Angelo Mortola e dagli assistenti Francesco Guagliardo e Salvo Di Trapani.
Il premio è stato assegnato all’Anps per le sue “Amichevoli della legalità” che hanno coinvolto poliziotti, amministratori delle istituzioni ed i migranti che stanno disputando entusiasmanti partite di pallone, per dimostrare che tutte le perplessità, le difficoltà, le paure, possono essere superate semplicemente dando calci ad un pallone.
“Alla fine – dicono i due assistenti Guagliardo e Di Trapani – è proprio questo quello che conta. Dare calci ad un pallone. Dal punto di vista sportivo è stata una bella sfida, perché loro, i migranti, dal punti di vista atletico, sono messi meglio. Ma noi ci siamo difesi alla grande. Dal punto di vista umano, queste partite ci hanno lasciato dentro tante emozioni che ci porteremo a lungo”.
“Quando siamo stati contattati dal Panathlon – dice Francesca Mannino – che ci avvisava di questo premio, avevo pensato ad uno scherzo. Poi, invece, la conferma. E per noi è stato un vero onore vederci attribuire questo riconoscimento”.
“Lo definisco quasi un atto dovuto – dice il presidente Guccione – queste amichevoli per la legalità ci sono sembrate un gesto molto particolare e che meritasse davvero di ricevere il nostro premio. Perché lo riteniamo il fair play per eccellenza, che va oltre le divisioni di razza, di colore e di stato sociale”.
“Al di là dell’aspetto sportivo – spiega Mortola – il nostro intento era quello di coniugare sport, legalità e integrazione, in questo caso anche con i migranti. Credo che ci siamo riusciti. Ed è stata un’esperienza davvero fantastica”.
“Onorati di ricevere questo premio – dice il presidente dell’Anps Monreale Gaziano -. Lo dedichiamo ai nostri colleghi che sono stati uccisi mentre svolgevano il loro lavoro”.
Ed è la prima volta, nella sua storia, che viene assegnato un premio simile alla Polizia. Un premio che, da oggi, entra a far parte, di riflesso, anche della città di Monreale.
Nel corso della cerimonia, è stato assegnato il premio Fair Play alla carriera a Lidia de Nicola, atleta che ad oggi ha vinto ben 25 titoli italiani di tennis. Inoltre sono stati assegnati riconoscimenti alle “mamme atlete” per i prestigiosi risultati conseguiti nella loro carriera sportiva a livello nazionale. Si tratta di Rosastella Amoroso per il basket; Alessandra De Caro per la pallamano; Carine Michelini per la vela; Ifigenia Neri per il tiro dell’arco; Paola Randazzo per la vela; Maria Antonietta Trupia per il tennis.
Panathlon International è un “Club-service” con finalità etiche e culturali che si propone di approfondire, divulgare e difendere i valori dello sport, inteso come strumento di formazione e di valorizzazione della persona e come veicolo di solidarietà tra gli uomini ed i popoli.
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu